sabato 11 febbraio 2017

Quali sono i pannelli solari?


ENERGIA SOLARE

Tipologie di pannelli solari

Introduzione

Dopo aver parlato dell'energia solare e del funzionamento degli impianti fotovoltaici, iniziamo a conoscere i vari elementi che compongono un impianto.
Considerando che l'energia irradiata dal sole può essere trasformata in energia utile a molti usi e consumi, cerchiamo di comprendere come funzionano i vari elementi partendo dai pannelli solari.

Pannelli solari

Pannello solare fotovoltaico
Le ricerche sull'energia irradiata dal sole hanno portato finora alla costruzione di vari tipi di pannelli solari, i quali sono suddivisi in tre grandi categorie:

  • pannelli solari fotovoltaici;
  • pannelli solari termici;
  • pannelli solari termodinamici o a concentrazione.

Caratteristiche dei pannelli

Pannelli solari termici
Cerchiamo di comprendere quali sono le caratteristiche di queste tre grandi categorie di pannelli solari.

Pannelli solari fotovoltaici

Questa tipologia di pannelli utilizza delle celle solari composte da silicio, che servono a convertire il calore generato dal sole in energia elettrica.

Pannelli solari termici

Sono pannelli solari che servono a convertire l'energia irradiata dal sole in energia termica.
Questi pannelli servono solo alla produzione di acqua calda.

Pannelli solari termodinamici

Pannelli solari termodinamici
Sono degli specchi parabolici che concentrano l'energia del sole verso un collettore, il quale genera vapore ed energia utili soprattutto per le industrie.

Nel prossimo capitolo vedremo in dettaglio le varie tipologie di pannelli solari fotovoltaici.





Link:
GSE
Documenti scaricabili:
Documento programmatico 2017 - detrazioni fiscali


Architettura ecosostenibile
 
Studio sulle energie rinnovabili
Filippo Puglia 


Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.





Se ti è piaciuto l'articolo
aiutami a crescere.
Grazie




Consulente Forever 
Incaricato indipendente FLP
ID:
Puoi vedere i nostri prodotti e acquistarli direttamente
cliccando sul seguente link:
Filippo Puglia
info contatto
infoforeverfp@gmail.com

giovedì 9 febbraio 2017

Le facce della vita di Filippo Puglia

LE FACCE DELLA VITA


Tecnica mista

30 x 40

Filippo Puglia


Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.





Aiutami a crescere.

martedì 7 febbraio 2017

Caravaggio: "L'adorazione dei pastori"

Michelangelo Merisi

CARAVAGGIO



ADORAZIONE DEI PASTORI
olio su tela 314 x 211 cm
1609
L'opera è conservata nel Museo Regionale di Messina.

L'adorazione dei pastori” fu commissionata all'artista dal senato messinese per l'altare maggiore di Santa Maria la Concezione di Messina, chiesa andata distrutta durante il terremoto del 1908.

ANALISI DELL'OPERA

La scena raffigurata mostra una stalla con linee essenziali, in un capanno diroccato con assi rotte e legname semidistrutto dal tempo, in cui avviene l'adorazione dei pastori nella notte santa.
L'elemento più importante è rappresentato dalla figurazione della Vergine, sdraiata a terra con in braccio il bambino in fasce, il quale è in un atteggiamento carezzevole nei confronti della madre.
La madre volge uno sguardo sereno verso il figlio in segno di amore materno; la sua veste è di un colore rosso intenso, simbolo proprio di grande amore.
La figura della Madonna sdraiata a terra ricorda l’iconografia della tradizione bizantina: un segno evidente di interesse verso il passato che il maestro mostra nelle sue opere. Questa posizione umile è rafforzata dalla vicinanza dei pastori al bambino, che sembra cerchino di scaldarlo col proprio calore, così come si fa in una famiglia povera in mancanza di altri mezzi di riscaldamento.
Da notare la composizione in primo piano che comprende una tovaglia, una pagnotta e una pialla da falegname; essa rappresenta la mensa dei poveri e il lavoro degli umili.
I pastori, raffigurati nel movimento di avvicinamento al bambino, si mostrano stupiti e sembrano nutrirsi della luce divina emanata dalla Madonna e da suo figlio.
Tra i pastori vi è San Giuseppe, che sembra essere quello in ginocchio con le mani giunte, l'unico cosciente dell'evento e del mistero.
Tutta la scena è mostrata come racconto biblico e trasmette all'osservatore una sensazione di ricchezza spirituale.
La pittura è giocata sui toni caldi, priva di effetti o richiami soprannaturali.



Filippo Puglia

Link:
Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.






Se ti è piaciuto l'articolo
aiutami a crescere.
Grazie 
 





 Vuoi arredare il tuo salotto?
Vuoi progettare la tua cucina?
Il tuo giardino?

per info
filpuglia@gmail.com

lunedì 6 febbraio 2017

Il duomo di Santa Maria Assunta: fotografie

ARCHITETTURA ROMANICA
DUOMO DI SANTA MARIA ASSUNTA
Pisa
Fotografie introduttive al romanico pisano.





Il Duomo di Santa Maria Assunta fu costruito nei secoli XI- XII iniziato dall’architetto Buscheto e continuato dall’architetto Rainaldo.
La facciata è realizzata in marmo bianco e grigio, nella parte inferiore l'edificio è circondato da arcate cieche che nella facciata inglobano le lunette dei tre portali,  presentando anche delle losanghe, che si alternano alle lunette.
 L'edificio è a croce latina a cinque navate: 
  • la navata centrale  è coperta da un soffitto ligneo a cassettoni e termina con un’abside semicircolare; inoltre presenta due file di colonne in granito con capitelli di ordine corinzio; sia a destra che a sinistra, vi sono due navate separate da colonnati di dimensioni ridotte;
  • le navate laterali sono coperte da soffitto con volte a crociera e presentano dei matronei;
  • il transetto è diviso da due file di colonne in tre navate e termina con le absidi;
  • la cupola è a pianta ellittica.
Architettura romanica 

Filippo Puglia

Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.







Se ti è piaciuto l'articolo
aiutami a crescere 

La tipologia centrale della basilica barocca

BAROCCO

Sant'Andrea al Quirinale di Bernini
La basilica barocca

Tipologia centrale

Sant'Andrea al Quirinale
Nonostante il ritorno alla pianta a croce latina sia per la funzionalità liturgica sia perché la pianta centrale era stata dichiarata pagana, quest'ultima continuò il suo percorso per tutto il periodo barocco.

Intanto questa soluzione era ideale per le nuove esigenze architettoniche, soprattutto quelle legate all'integrazione plastica e spaziale.

La pianta circolare permetteva la possibilità di concentrarsi sullo sviluppo dell'asse verticale. Con questa soluzione vi erano nuovi rapporti dinamici con l'ambiente urbano.

Il dinamismo e le contrazioni dei principi spaziali barocchi trovarono così naturale applicazione nella forma ellittica.

Un modello che ebbe buona fortuna non solo nelle chiese ma anche nei saloni di rappresentanza dei palazzi e negli atri dei castelli.
Anche il Bernini dedicò diversi studi su questo tema sia attraverso l'utilizzo del semplice cerchio sia con l'ovale, con il quale ottenne la sua massima espressione in Sant'Andrea al Quirinale.

Studio sul barocco
Filippo Puglia


Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.








Se ti è piaciuto l'articolo
aiutami a crescere.
Grazie 


 

Consulente Forever 
Incaricato indipendente FLP
ID:


per info contatto
 
infoforeverfp@gmail.com

Paesaggio mozzafiato e adrenalina in un video sconvolgente

The Castle Climb


689 m di pura adrenalina in un paesaggio mozzafiato.


Un video di
Gianluca Lo Presti



Cronoscalata al castello Vinciguerra.
 
8,7 km per 689m di dislivello 


 PROVA UNICA 


CAMPIONATO NAZIONALE DI CRONOSCALATA IN MTB


DOMENICA 5 MARZO


PIAZZA TONNARA - SAN GIORGIO DI GIOIOSA MAREA


Raduno ciclisti ore 8.00


per info:


ASD ORA PEDALA

349 718 3647 - asd.orapedala@gmail.com

 ASD Ora Pedala

Se ti è piaciuto l'articolo
aiutami a crescere