giovedì 20 luglio 2017

Gioiosa Marea: Cartellone Estate Mare 2017

ESTATE MARE 2017

Gioiosa Marea



 In dettaglio


Luglio

14 luglio ore 21.30
Arena Canapè

Saggio di ginnastica artistica
Polisportiva A.S.D. Olympic Brolo

dal 14 al 16 luglio
c.da Francari

Festeggiamenti in onore di San Biagio

15 luglio ore 17
Spiaggia di Gioiosa Marea

ColorFest
Anima Gioiosa

15 luglio ore 21,30
Arena San Giorgio

Balera sotto le stelle
Black & White

18 luglio ore 21
Arena San Giorgio

Festival Angeli Incanto
con Salvatore Saulle e Greta Cacciolo

dal 19 al 23 luglio
San Giorgio

SangiorGiocando …una marcia in più
Dedicato a
Anna Rita Sidoti
Campionessa Mondiale di Marcia

21 luglio ore 21,30
Villa Mazzini

Teatro: Commedia
Ma fari un fauri
compagnia I Sautafossa

23 luglio ore 19,30
Piazza Mercato

Sagra della Granita

24 luglio ore 21
Piazza Mercato

Torneo di Playstation
Anima Gioiosa

25 luglio ore 21,30
vie del centro

Giornata dell’arte e Notte della Cultura

27 luglio ore 21,30
Arena di San Giorgio

Teatro: Commedia
U Malocchiu
Compagnia San Biagio

dal 28 al 30 luglio
tra le piazze e le vie di Gioiosa Marea

GIOIOSA GUSTOSA


29 luglio ore 21,30
Villa Mazzini

Beank: il ritmo e il segno

29 luglio ore 21,30
Arena di San Giorgio

Concerto per pianoforte
Dalia Fazio

30 luglio ore 17
Gioiosa Guardia

Festa della Trebbiatura
a cura ass. La Spiga

30 luglio ore 22
Piazza Tonnara San Giorgio

Il diario di Antonino Cumbo
proiezioni e commenti

Agosto

1 agosto ore 21,30
Arena Canapè

Finale Caccia al Tesoro
AnimaGioiosa

1 agosto ore 21.30
Arena San Giorgio

Teatro: Commedia
Due Mariti Imbroglioni
Compagnia Assotea

2 agosto ore 17
Spiaggia Brigantino, San Giorgio

Color Fest
AnimaGioiosa

3 agosto ore 21.30
Arena Canapè

Musica
Extremo sud in concerto

4 agosto ore 21,30
Piazza Mazzini

Teatro
Due Mariti Imbroglioni
Compagnia Assotea

4 agosto ore 21.30
Arena San Giorgio

Balera sotto le stelle
Black e White

5 agosto ore 21
Arena Canapè

Finale Festival Incanto
con Salvatore Saulle e Greta Cacciolo

6 agosto ore 21.30
Arena Canapè

S’ la do… la Soluzione
gioco multimediale musicale

6 agosto ore 21.30
Arena San Giorgio

Bailando “Los Locos” The History

7 agosto ore 21
Via Umberto I

Sagra del pane cunzatu e del cannolo siciliano

8 agosto ore 21.30
Arena Canapè

Balera sotto le stelle
De Colores Band

8 agosto ore 21.30
Zona Pesca San Giorgio

Sagra del pesce azzurro
cooperativa pesca San Giorgio

9 agosto ore 21.30
Villa Mazzini

Proiezione film
Una storia semplice
docufilm su Anna Rita Sidoti

10 agosto ore 21.30
Arena Canapè

Notte delle stelle Walk of Fame
Fontane Acqua Aria Terra e Fuoco e Serenata Gioiosana

11 agosto ore 21.30
Villa Mazzini

Teatro: Commedia
Cucchiarati
ass. Gioiosa Guardia

11 agosto ore 21.30
Arena San Giorgio

La Chiamavano Bocca di Rosa
concerto tributo a Fabrizio de Andrè

12 agosto ore 21.30
Arena Canapè

Cabaret con Rocco Barbaro
Me ne fotto show
direttamente da Zelig

12 agosto ore 21,30
Arena San Giorgio

Balera sotto le stelle
Work in Progress band

13 agosto ore 21.30
via Umberto I

Summer Carnival Party
Finale in Arena Canapè

14 agosto ore 21.30
Arena Canapè

Festival Internazionale del Folklore
XVI edizione

15 agosto ore 21.30
Piazza Cavour

Giuliano Palma in concerto

ore 24
lungomare Canapè
Fuochi Pirotecnici

16 agosto ore 21.30
Piazza Cavour

Marco Vito in concerto
Tributo a Cocciante

17 agosto ore 21.30
Arena Canapè

ZumbAtomic II
A.S.D. Techne Club di Nadia Sidoti

17 agosto ore 21.30
Arena San Giorgio

Balera sotto le stelle
De Colores Band

18 agosto ore 21.30
Centro Gioiosa

Orange Party
Anima Gioiosa

18 agosto ore 21.30
Arena San Giorgio

Beank: il ritmo e il segno

dal 18 agosto al 20 agosto
Arena San Giorgio

Festa Auser

19 agosto ore 21.30
Villa Mazzini

Teatro
Le Maiare
Teatro dei due mari
a cura di Anna Ricciardi

ore 19.30
c.da San Filippo

Esibizione dei Carri Matti

20 agosto ore 21.30
Villa Mazzini

Gioiosa in Corto
a cura di Fabio Sidoti

21 agosto ore 19
Piazza Cavour

Gioiosando
gonfiabili e animazione per bambini

21 agosto ore 21.30
Arena San Giorgio

Balera sotto le stelle
Exnovo

22 agosto ore 21.30
Arena Canapè

Il Musichiere per grandi e piccini
a cura di Afeip

23 agosto ore 21.30
Arena Canapè

Kilimangiaro band in concerto

24 agosto ore 21.30
Arena San Giorgio

Teatro: Commedia
Cucchiarati
Compagnia Ass. Gioiosa Guardia

25 agosto ore 21.30
Villa Mazzini

Teatro: Commedia
Vedovo arzillo cerca compagna
A Cumpagnia Difittusa

26 agosto ore 21
Santo Stefano

Festa di Santo Stefano

26 agosto ore 21.30
Arena San Giorgio

Sì la do...la Soluzione
gioco multimediale musicale

27 agosto
C.Colombo

Festa del borgo Marinaro

Info: Ufficio Turistico tel 0941 363323 – 0941 363351


Team



Aiutatemi nella ricerca

con una donazione libera.

Grazie 







 Vuoi arredare il tuo salotto?
Vuoi progettare la tua cucina?
Il tuo giardino?

per info
filpuglia@gmail.com

mercoledì 19 luglio 2017

Per fino amore vao sì letamente di Rinaldo d'Aquino

SCUOLA POETICA SICILIANA



Rinaldo d'Aquino


Per fino amore vao sì letamente

XIII secolo
Per fino amore vao sì letamente
ch io non agio veduto
omo che 'n gioi mi possa aparigliare;
e paremi che falli malamente
omo c'à receputo
ben da segnore e poi lo vol celare.
Ma eo no lo celeragio
com'altamente Amor m'à meritato,
che m'à dato a servire
a la fiore di tutta caunoscenza
e di valenza,
ed à belleze più ch'eo non so dire.
Amor m'à sormontato
lo core in mante guise e gran gioi n'agio.
Agio gioi più di null'om certamente,
ch'Amor m'à sì ariccuto

da c'a lei piace ch'eo la degia amare;
poi che dell'altre donne è la più gente,
sì alto dono aio avuto,
d'altro amador più degio in gioia stare;
ca null'altro coragio
por[r]ia aver gioi ver core innamorato:
dunqua senza fallire
a la mia gioi null'altra gioi si 'ntenza,
nè ò temenza
c'altr'amador potesse unque avenire,
per suo servire a grato
de lo suo fino amore, al meo paragio.
Para non averia, s'iss'è piagente,
che lu mondo à cresciuto
lo suo presio, si lo sape avanzare;
presio d'amore non vale neente,
poi donna à ritenuto
un servidore e altro vol pigliare:
chè l'amoroso usagio
non vol che sia per donna meritato
chiù d 'uno a ritenire,
ched altrui ingannare è gran fallenza,

in mia parvenza:
chi fa dal suo servire dipartire
quello c'assai ci è stato
senza mal fare, mal fa segnoragio.
Segnoria vol ch'eo serva lealmente
che mi sia ben renduto
bon merito, ch'eo non saccia blasmare;
ed eo mi laudo che più altamente
ca eo non ò servuto
Amor m'à cominzato a meritare.
E so ben ch'eo saragio
quando sarò d'Amor così 'nalzato.
Però vorria complire
ome de' fare chi sì ben comenza,
ma ò credenza
ch'unque avenisse mai per meo valire:
si d'Amor so aiutato,
in più [n]d'aquisto ch'eo non serviragio.

Rinaldo d'Aquino
[Testi poetici della scuola siciliana, raccolti e trascritti da Paolo Pettinari, Edizioni Mediateca, Campi Bisenzio, 2005.]



Scuola Poetica Siciliana
BIBLIOGRAFIA

1. A.E.Quaglio “Le origini e la Scuola siciliana”

A. E. Quaglio “I poeti siculo – toscani”

2. “Antologia della letteratura italiana” M.Pazzaglia, Zanichelli

3. “Il sistema letterario” Guglielmino/Grosser, Principato

4. Sapegno “Disegno storico della letteratura italiana” Firenze 1973

5. G. Contini “Varianti e altra linguistica”, Einaudi, Torino 1970.

6. G.Contini “Letteratura italiana delle origini”, Firenze 1970

7. U. Bosco, “Francesco Petrarca”, Laterza; Roma – Bari 1977

8. E. Bigi è tratta dalla voce Poliziano del Dizionario critico della letteratura italiana,

UTET, Torino 1986, p.384

9. “Prose e rime”, a c. di C. Dionisotti, UTET, Torino 1960.

10. ”La scrittura e l’interpretazione” di R. Luperini, P. Cataldi e L. Marchiani

11. “Antologia della letteratura italiana” Volume secondo, Mario Pazzaglia.

12. “L’attività letteraria in Italia. Storia della letteratura italiana” Giuseppe Petronio,


Scuola Poetica Siciliana

Studio di Filippo Puglia

Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.








Aiutatemi nella ricerca

con una donazione libera.

Grazie 




Il Camping Tirreno é situato nella zona di Capo Calavà, sulla costa Tirrenica con una splendida visione delle Isole Eolie.
Si trova a pochissimi metri da un mare limpido e pulito dove i fondali sono una vera attrazione per i sub. Dall’interno del camping è possibile accedere direttamente a una delle più belle spiagge di sabbia e ghiaia, della Costa Saracena.

Il campeggio é aperto da giugno a settembre ed offre posto per tende, camper e roulotte. Sono presenti punti luce, servizi igienici, docce calde gratis all'interno dei servizi, market, edicola e camper service.

Il camping é dotato di ombreggiatura naturale ed artificiale; il terreno é composto da terra battuta e ghiaia.
Dalla zona di Calavà é possibile effettuare in giornata escursioni a Tindari, ai Laghetti di Marinello, a Palermo, Cefalù, Agrigento e alla Valle dei Templi. Inoltre è possibile raggiungere il vulcano dell’Etna e la spettacolare città di Taormina, il Parco dei Nebrodi, e i comuni della Costa Saracena. Le Isole Eolie sono facilmente raggiungibili essendo Capo Calavà il punto più vicino dalla Sicilia.

Offriamo la possibilità di affittare campi da tennis o calcetto; in spiaggia é possibile noleggiare pedalò e canoe

Si accettano raduni di camperisti (previa prenotazione)
 
Tel.: 0941301828 
mail.: info@campingtirreno.com

martedì 18 luglio 2017

Amor, che lungiamente m'ai menato di Guido delle Colonne

SCUOLA POETICA SICILIANA


Guido delle Colonne



Amor, che lungiamente m’ai menato


Amor, che lungiamente m'hai menato
a freno stretto senza riposanza,
alarga le toi retene in pietanza,
ché soperchianza m'ha vinto e stancato:
ch'ho più durato ch'eo non ho possanza,
per voi, madonna, a cui porto lianza
più che no fa assessino asorcoitato,
che si lassa morir per sua credanza.
Ben este afanno dilittoso amare,
e dolze pena ben si pò chiamare:
ma voi, madonna, de la mia travaglia,
ca sì mi squaglia, prenda vo' merzide,
ché ben è dolze mal, se no m'auzide.

Oi dolze cera con guardi soavi,
più bella d'altra che sia in vostra terra,
traiete lo meo core ormai di guerra,
che per voi erra e gran travaglia 'nd' ave,
ca si gran travi poco ferro serra
e poca pioggia grande vento aterra,
però, madonna, non vi 'ncresca e grave,
s'Amor vi sforza, ch'ogni cosa inserra;
ché certo no gli è troppo disinore,
quand'omo è vinto d'uno suo migliore,
e tanto più da Amor che vince tutto;
però non dutto ch'Amor non vi smova:
saggio guerreri vince guerra e prova.

Non dico ch'a la vostra gran bellezza
orgoglio non convegna e stiavi bene,
ch'a bella donna orgoglio ben convene,
che si mantene in pregio ed in grandezza.
Troppa alterezza è quella che sconvene;
di grande orgoglio mai ben non avene.
Però, madonna, la vostra durezza
convertasi in pietanza e si rinfrene:
non si distenda tanto ch'io ne pèra.
Lo sole è alto, e sì face lumera,
e tanto più quanto 'n altura pare:
vostr'argogliare donqua e vostra altezze
facciami pro' e tornimi in dolcezze.

I' allumo dentro e sforzo, in far semblanza,
di no mostrar zo che lo meo cor sente.
Oi quant'è dura pena al cor dolente
estar tacente e non far dimostranza!
Ché la pesanza a la cera consente,
e fanno vista di lor portamenti,
così son volontieri 'n acordanza,
la cera co lo core insembramente.
Forza di senno è quella che soverchia
ardir di core, asconde ed incoverchia.
Ben è gran senno, chi lo pote fare,
saver celare ed essere segnore
de lo suo core quand'este 'n errore.

Amor fa disvìare li più saggi:
e chi più ama men' ha in sé misura,
più folle è quello che più s'innamura.
Amor non cura di far suoi dannaggi,
ca li coraggi mette in tal calura
che non pò rifreddare per freddura.
Gli occhi a lo core sono li messaggi
de' suoi cominciamenti per natura.
Dunqua, madonna, gli occhi e lo meo core
avete in vostra mano, entro e di fore,
ch'Amor mi sbatte e smena, che no abento,
sì come vento smena nave in onda:
voi siete meo pennel che non affonda.

Guido delle Colonne


[Testi poetici della scuola siciliana, raccolti e trascritti da Paolo Pettinari, Edizioni Mediateca, Campi Bisenzio, 2005.]



Scuola Poetica Siciliana
BIBLIOGRAFIA

1. A.E.Quaglio “Le origini e la Scuola siciliana”

A. E. Quaglio “I poeti siculo – toscani”

2. “Antologia della letteratura italiana” M.Pazzaglia, Zanichelli

3. “Il sistema letterario” Guglielmino/Grosser, Principato

4. Sapegno “Disegno storico della letteratura italiana” Firenze 1973

5. G. Contini “Varianti e altra linguistica”, Einaudi, Torino 1970.

6. G.Contini “Letteratura italiana delle origini”, Firenze 1970

7. U. Bosco, “Francesco Petrarca”, Laterza; Roma – Bari 1977

8. E. Bigi è tratta dalla voce Poliziano del Dizionario critico della letteratura italiana,

UTET, Torino 1986, p.384

9. “Prose e rime”, a c. di C. Dionisotti, UTET, Torino 1960.

10. ”La scrittura e l’interpretazione” di R. Luperini, P. Cataldi e L. Marchiani

11. “Antologia della letteratura italiana” Volume secondo, Mario Pazzaglia.

12. “L’attività letteraria in Italia. Storia della letteratura italiana” Giuseppe Petronio,


Scuola Poetica Siciliana

Studio di Filippo Puglia

Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.








Aiutatemi nella ricerca

con una donazione libera.

Grazie 







 Il Villaggio sorge in Contrada Calavà di Gioiosa Marea, ridente cittadina sul Mar Tirreno, incastonato tra la vegetazione mediterranea. L’anfiteatro naturale in cui sorge il villaggio Baia Calavà presenta un microclima particolare che rende l’ambiente fresco anche nelle giornate più afose di agosto. L'orizzonte si apre sul suggestivo scenario delle Isole Eolie con un mare cristallino che rende unico l’ambiente circostante.

Tel.: 0941302761
mail: booking@baiacalava.it
web: Villaggio Baia Calavà
Villaggio Baia Calavà  Facebook