lunedì 6 marzo 2017

La piazza barocca

BAROCCO




La piazza barocca




Introduzione

In questo capitolo vediamo in linea generale come viene intesa la piazza nel periodo barocco; uno studio che sarà approfondito nel dettaglio quando parleremo delle singole piazze costruite in quel periodo. Andremo, infatti, ad analizzare le piazze barocche siciliane e romane.


La piazza

Le piazze barocche venivano allestite con sfarzo e fastosità, come se si trattasse di addobbare un ambiente interno.

Medioevo



Le feste più importanti di Roma si svolgevano in occasione del Giubileo o dell’investitura del Papa: occasioni in cui venivano allestiti archi trionfali, applicate facciate posticce a palazzi e chiese e obelischi ed effetti di luce camuffavano l’immagine della vera città.




Barocco

Con il passare del tempo e con l’avvento del barocco gli arredi fissi presero il posto di quelli provvisori e di conseguenza anche la progettazione degli spazi urbani e architettonici fu ideata con caratteristiche scenografiche.

Nella città di Palermo furono costruiti i Quattro Canti, una soluzione progettuale nata dall’esigenza di controllare la popolazione e di esibire il potere che si trasformò in un teatro all’aperto di grande forza persuasiva.

Nella città di Messina venne costruita la Palazzata (1622-24) conosciuta come il gran teatro della marina: questa era una facciata uniforme, monumentale e continua, di palazzi disposti vicino alla riva del mare. Questo fronte di architettura civile, molto scenografico, formava una quinta che seguiva la curvatura naturale del golfo.


Filippo Puglia

Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.






Aiutatemi a crescere
con una donazione libera.
Grazie





per info e preventivi

filpuglia@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Cari amici lasciate un vostro commento, affinché possa crescere e confrontarmi con voi. Grazie