mercoledì 19 luglio 2017

Per fino amore vao sì letamente di Rinaldo d'Aquino

SCUOLA POETICA SICILIANA



Rinaldo d'Aquino


Per fino amore vao sì letamente

XIII secolo
Per fino amore vao sì letamente
ch io non agio veduto
omo che 'n gioi mi possa aparigliare;
e paremi che falli malamente
omo c'à receputo
ben da segnore e poi lo vol celare.
Ma eo no lo celeragio
com'altamente Amor m'à meritato,
che m'à dato a servire
a la fiore di tutta caunoscenza
e di valenza,
ed à belleze più ch'eo non so dire.
Amor m'à sormontato
lo core in mante guise e gran gioi n'agio.
Agio gioi più di null'om certamente,
ch'Amor m'à sì ariccuto

da c'a lei piace ch'eo la degia amare;
poi che dell'altre donne è la più gente,
sì alto dono aio avuto,
d'altro amador più degio in gioia stare;
ca null'altro coragio
por[r]ia aver gioi ver core innamorato:
dunqua senza fallire
a la mia gioi null'altra gioi si 'ntenza,
nè ò temenza
c'altr'amador potesse unque avenire,
per suo servire a grato
de lo suo fino amore, al meo paragio.
Para non averia, s'iss'è piagente,
che lu mondo à cresciuto
lo suo presio, si lo sape avanzare;
presio d'amore non vale neente,
poi donna à ritenuto
un servidore e altro vol pigliare:
chè l'amoroso usagio
non vol che sia per donna meritato
chiù d 'uno a ritenire,
ched altrui ingannare è gran fallenza,

in mia parvenza:
chi fa dal suo servire dipartire
quello c'assai ci è stato
senza mal fare, mal fa segnoragio.
Segnoria vol ch'eo serva lealmente
che mi sia ben renduto
bon merito, ch'eo non saccia blasmare;
ed eo mi laudo che più altamente
ca eo non ò servuto
Amor m'à cominzato a meritare.
E so ben ch'eo saragio
quando sarò d'Amor così 'nalzato.
Però vorria complire
ome de' fare chi sì ben comenza,
ma ò credenza
ch'unque avenisse mai per meo valire:
si d'Amor so aiutato,
in più [n]d'aquisto ch'eo non serviragio.

Rinaldo d'Aquino
[Testi poetici della scuola siciliana, raccolti e trascritti da Paolo Pettinari, Edizioni Mediateca, Campi Bisenzio, 2005.]



Scuola Poetica Siciliana
BIBLIOGRAFIA

1. A.E.Quaglio “Le origini e la Scuola siciliana”

A. E. Quaglio “I poeti siculo – toscani”

2. “Antologia della letteratura italiana” M.Pazzaglia, Zanichelli

3. “Il sistema letterario” Guglielmino/Grosser, Principato

4. Sapegno “Disegno storico della letteratura italiana” Firenze 1973

5. G. Contini “Varianti e altra linguistica”, Einaudi, Torino 1970.

6. G.Contini “Letteratura italiana delle origini”, Firenze 1970

7. U. Bosco, “Francesco Petrarca”, Laterza; Roma – Bari 1977

8. E. Bigi è tratta dalla voce Poliziano del Dizionario critico della letteratura italiana,

UTET, Torino 1986, p.384

9. “Prose e rime”, a c. di C. Dionisotti, UTET, Torino 1960.

10. ”La scrittura e l’interpretazione” di R. Luperini, P. Cataldi e L. Marchiani

11. “Antologia della letteratura italiana” Volume secondo, Mario Pazzaglia.

12. “L’attività letteraria in Italia. Storia della letteratura italiana” Giuseppe Petronio,


Scuola Poetica Siciliana

Studio di Filippo Puglia

Filippo Puglia
Sono nato a San Giorgio di Gioiosa Marea in provincia di Messina; un piccolo borgo situato sulla costa tirrenica della Sicilia nord-orientale, di fronte all’arcipelago delle isole Eolie.
Mi occupo di design e scenografia e sono un appassionato e studioso di arte, architettura, letteratura e teatro.








Aiutatemi nella ricerca

con una donazione libera.

Grazie 




Il Camping Tirreno é situato nella zona di Capo Calavà, sulla costa Tirrenica con una splendida visione delle Isole Eolie.
Si trova a pochissimi metri da un mare limpido e pulito dove i fondali sono una vera attrazione per i sub. Dall’interno del camping è possibile accedere direttamente a una delle più belle spiagge di sabbia e ghiaia, della Costa Saracena.

Il campeggio é aperto da giugno a settembre ed offre posto per tende, camper e roulotte. Sono presenti punti luce, servizi igienici, docce calde gratis all'interno dei servizi, market, edicola e camper service.

Il camping é dotato di ombreggiatura naturale ed artificiale; il terreno é composto da terra battuta e ghiaia.
Dalla zona di Calavà é possibile effettuare in giornata escursioni a Tindari, ai Laghetti di Marinello, a Palermo, Cefalù, Agrigento e alla Valle dei Templi. Inoltre è possibile raggiungere il vulcano dell’Etna e la spettacolare città di Taormina, il Parco dei Nebrodi, e i comuni della Costa Saracena. Le Isole Eolie sono facilmente raggiungibili essendo Capo Calavà il punto più vicino dalla Sicilia.

Offriamo la possibilità di affittare campi da tennis o calcetto; in spiaggia é possibile noleggiare pedalò e canoe

Si accettano raduni di camperisti (previa prenotazione)
 
Tel.: 0941301828 
mail.: info@campingtirreno.com

Nessun commento:

Posta un commento

Cari amici lasciate un vostro commento, affinché possa crescere e confrontarmi con voi. Grazie